Home >> Arte da salvare >> Restauri in corso d'opera >> Finanziando il Fondo Jane Fortune

Finanziando il Fondo Jane Fortune

SHARE
Facebook
Twitter
Founding-the-Jane-Fortune-Fund_1.jpg
Nell'ultimo decennio, con la fondatrice Jane Fortune al timone come presidente e principale donatrice, AWA ha riscoperto, restaurato ed esposto oltre 60 opere di artisti donne che abbracciano cinque secoli. La morte di Jane alla fine del 2018 ha riportato alla mente i successi della sua vita ed evoca una frase tratta da una delle lettere di Artemisia Gentileschi: "Mia Signoria, ti mostrerò cosa può fare una donna". Il cancro ovarico reclamava il suo corpo, ma mai piegò il suo spirito. Fino alla fine è rimasta la forza guida dell'organizzazione che lei ha amorevolmente forgiato. Il Jane Fortune Fund è stato costituito in sua memoria, come un modo per mantenera viva nel tempo la sua eredità. Il suo 'video del Premio Fiorino' (visibile sopra) è un promemoria dell'incrollabile passione di Jane.

Conducendo ‘la Sfida’

Connie Clark, membro del Consiglio consultivo di AWA, spiega perché lei e suo marito Doug hanno deciso di donare il 10.000$ come "semina" indispensabile per far nascere il 'Jane Fortune Fund': "Poiché l'obiettivo finale è garantire il sostegno ad AWA oltre il 2019, il Fondo fornirà all'organizzazione un reddito in corso d'opera. La vita di molte persone è stata toccata da Jane e dalla sua ricerca, e crediamo che ci sia interesse a garantire la permanenza della sua visione... ma quel sentimento deve essere "imbrigliato" in qualche modo e, per noi, il 'Jane Fortune Fund' è la risposta." I Clarks sono amanti dell'arte basata originari dell'Alabama, che hanno incontrato Jane e il suo partner Bob Hesse nel 2012, grazie ad amici comuni. Da allora sono diventati entusiasti sostenitori di AWA e partecipanti dei suoi famosi Soggiorni. "Siamo certi che gli altri vorranno seguire il nostro esempio", afferma Doug. "Come direbbe Jane: c'è ancora molto lavoro da fare!"

Come funziona

I contributi sono deducibili dalle tasse per i donatori statunitensi. Il fondo Jane Fortune sarà utilizzato a discrezione del Consiglio di amministrazione. I fondi saranno erogati solo dopo un voto ufficiale del Consiglio e non sono intesi come fondi operativi. Il reddito dell'investimento verrebbe pagato sul conto operativo ogni anno. L'idea è quella di dare ad AWA un sostegno a lungo termine o i mezzi per coprire i progetti speciali che necessitano di finanziamenti.
 
 Doug e Connie Clark al Museo San Salvi di Firenze Un centro per le opere di Plautilla Nelli

Doug e Connie Clark al Museo San Salvi di Firenze
Un centro per le opere di Plautilla Nelli

Ispirato da Jane Fortune

 Jane Fortune, presentando il suo libro ‘To Florence, Con Amore’

Jane Fortune, presentando il suo libro ‘To Florence, Con Amore’

Jane Fortune (1942-2018) fondò Advancing Women Artists nel 2009, tre anni dopo il restauro che gli cambiò la vita, quello dell'opera di Plautilla Nelli in San Marco. La sua domanda "dove sono le altre donne artiste" si sarebbe trasformata nella sua missione, a seguito del suo "regalo di Natale alla città di Firenze" del 2008, una mostra di una sola opera che ha visto il David e Bathsheba di Artemisia Gentileschi restituito a Palazzo Pitti, dopo essere stato riportato alla sua originale dignità. Da allora sono state riscoperte dozzine di donne artiste... insieme ai loro preziosi dipinti e sculture. In effetti, il mondo sta iniziando a svegliarsi grazie alla visione, la determinazione e la generosità di Jane. I suoi sforzi per salvare l'arte invisibile delle donne devono continuare!