Home >> News >> Stampa

Conferenza stampa ad Indianapolis

Stampa

SHARE
Facebook
Twitter
T’interessa la nostra storia passata o quello che è appena stato scritto da noi sulla stampa? Vuoi leggere un articolo scritto da autori di AWA o condividere l’attenzione che nei media internazionali suscitano le donne artiste di Firenze? AWA è partner di svariati giornali e riviste fiorentini ed esteri ed è comparsa sulla stampa di tutto il mondo.

L'edizione di agosto 2017 della rivista 'Fine Art Connoisseur' ospita l'articolo di Leslie Elman 'Divina Rivelazione agli Uffizi'. Infatti è proprio una 'rivelazione'! Ecco una citazione dall'articolo: "Il primo storico dell'arte al mondo, Giorgio Vasari, che ha incluso Suor Plautilla tra un ristretto numero di artisti femminili nella sua edizione 1568 di Vite degli Artisti, suggerisce che la sua rappresentazione degli uomini manca di verosimiglianza perché aveva poche opportunità di disegnarli o dipingerli nella vita, ma si potrebbe argomentare che non importa: le donne n lutto, con gli occhi rossi e le lacrime, rendono il Compianto con Santi di Nelli, affascinante."FINE ART CONNOISSEUR

Scarica l'articolo (EN)

Vanity Fair contribuisce alla diffusione di notizie relative all’arte delle donne, ed alla necessità di riconoscerla e recuperarla. Il nuovo profumo di Aquaflor, creato in esclusiva per AWA, è un’esperienza sensoriale di muschio, osmanto e rosa, con sentori di tabacco. Un tributo alle donne artiste della nostra storia e un nuovo modo per sostenere i nostri progetti.VANITY FAIR

Riflessioni su Maria Lassnig, Pietro Leopoldo e l’arte del ritratto. Ispirata dai 70 anni di carriera della pittrice austriaca Maria Lassnig, celebrata da 25 opere esposte in mostra quest’anno a Palazzo Pitti, la fondatrice di AWA Jane Fortune ha iniziato a pensare agli uomini dei Medici, in particolare a Cosimo I e al cardinale Pietro Leopoldo. Perché?THE FLORENTINE

Il capolavoro di Plautilla Nelli verrà restaurato. Alexandra Korey mette in luce la battaglia per far sentire la voce delle artiste donne e mostra come essa sia stata vinta coinvolgendo moltissime persone che hanno partecipato alla campagna #TheFirstLast. 409 persone di 19 paesi hanno donato 67.810 dollari prima della fine del crowdfunding il 16 aprile 2017, mentre altri contributi continuano ad arrivare. Questi ultimi andranno a finanziare la produzione di un libro e di un documentario sullo studio e il restauro del dipinto.THE FLORENTINE

Il ritratto di Anna Maria Luisa de’ Medici donato a Palazzo Vecchio

Il ritratto di Anna Maria Luisa de’ Medici donato a Palazzo Vecchio

Jane Fortune ha sottoscritto l’impegno a sostenere il restauro del ritratto dell’ultima erede dei Medici, la Granduchessa Anna Maria Luisa, donato recentemente a Palazzo Vecchio da un ramo della famiglia. L’opera fu commissionata due anni dopo la morte dell’Elettrice Palatina. La Granduchessa fu la più importante benefattrice di Firenze in quanto rese “illegale allontanare qualsiasi proprietà dei Medici dalla Toscana, per il bene dei suoi cittadini e per attirare la curiosità degli stranieri”.THE FLORENTINE

Le prime artiste donne della storia vengono spesso definite come spiriti ribelli che hanno creato scompiglio andando contro le aspettative sociali del loro tempo. Le loro movimentate biografie e le loro “imprudenze” sono certamente emozionanti, ma è altrettanto affascinante soffermarsi sulle piccole trasgressioni che caratterizzano la loro arte più che la loro vita. THE FLORENTINE

Ogni anno, a cominciare dal 2017, il direttore degli Uffizi Eike Schmidt intende organizzare quelle che la stampa ha già iniziato a chiamare le “mostre in rosa”, che porteranno le artiste donne sotto i riflettori. La mostra su Plautilla Nelli, inaugurata nel marzo di quest’anno, ha fatto riflettere sulle 5 fondamentali lezioni che la prima artista fiorentina ci ha lasciato. THE FLORENTINE

Quando alcuni anni fa Jane Fortune ha incontrato per la prima volta la designer del vetro Ita Barbini nel suo atelier veneziano, fu affascinata dall’apprendere di più sulla misteriosa arte del lavorare questo materiale. Una mostra al museo CAD è stata l’occasione per un dialogo fra le due donne. Per l’intervista completa ad Ita Barbini: THE FLORENTINE

Cosa accadrà agli autoritratti delle artiste? Continueranno ad essere visibili nelle sale degli Uffizi? I visitatori avranno ancora la possibilità di riflettere sull’importanza per la storia dell’arte delle sue grandi protagoniste femminili? THE FLORENTINE

Mary Garrand è la fondatrice dell’approccio femminista alla storia dell’arte e autrice dell’innovativo testo su Artemisia Gentileschi: “L’immagine dell’eroina nell’arte barocca italiana”. La studiosa è un punto di riferimento fondamentale per tutti coloro che si occupano della valorizzazione delle donne nelle arti. Per l’intervista competa: THE FLORENTINE

Le parole “passione”, “dramma”, “tortura”, “arte” descrivono la vita di Artemisia Gentileschi (1593-1652/3), un’esponente di spicco dell’arte barocca mondiale: una vita da romanzo ricca di chiaroscuri. Anche il suo nome esotico cattura la nostra attenzione. Per l’intero articolo: TIMELESS TRAVEL (pdf)

“La terra dona cibo per il corpo. Essa inoltre dona all’artista la creta perché ne possa fare cibo per l’anima.” Queste le parole di Amalia Ciardi Duprè, la cui nuova sede espositiva nonché centro culturale e atelier in Via degli Artisti a Firenze mostra l’opera omnia dell’artista, fruibile dal pubblico in forma permanente. Per l’intero articolo: THE FLORENTINE

“Eccezioni d’arte” in Italia. Nel XVII e nel XVIII secolo la maggioranza delle artiste donne nel mondo praticava l’arte solo come passatempo amatoriale. Ricevere pagamenti per le loro opere era cosa inusuale perché, in quanto donne, in cambio dei loro lavori commissionati privatamente, venivano ricompensate con ninnoli o gioielli. ITALY MAGAZINE

A differenza della maggior parte delle Ultime Cene della sua epoca, quella di Plautilla Nelli è un olio su tela e non un affresco, in quanto la pittura ad affresco era considerata un “lavoro da uomini”. Un’altra rarità: nonostante fosse inusuale al tempo per le donne firmare le proprie opere, la pittrice rende molto visibile il proprio nome sul dipinto. TIMELESS TRAVELS (pdf)

Nell’ottobre del 1943 Paola Levi-Montalcini e sua sorella gemella Rita salirono su un treno a Torino senza sapere esattamente dove sarebbero scese. Decenni dopo sua sorella avrebbe ricevuto il Nobel per la ricerca scientifica mentre Paola sarebbe diventata una delle più importanti rappresentanti della pittura astratta italiana ed una delle molte artiste che hanno contribuito con le loro opere a risanare Firenze dopo la devastante alluvione del 1966. THE FLORENTINE

“Nascere donna col destino di diventare una scultrice è una condanna.” Così ci ha detto Stefania Guidi durante la nostra visita alla sua casa-atelier nelle colline vicino a Tivoli. “Nonostante ciò sono entrata in uno studio di Via Margutta col mio primo autoritratto scolpito sottobraccio dichiarando: “Io sono scultore.” Per saperne di più sulle “signore dell’alluvione”: TIMELESS TRAVELS (pdf)

C’è una parte della storia dell’arte che è rimasta nell’ombra. Ci sono migliaia di sculture e di pitture di artiste donne di cui non conosciamo nulla. Eppure queste donne erano contemporanee di Leonardo, Masaccio e Caravaggio. Hanno lavorato per le corti e i conventi della loro epoca, fondando scuole e laboratori. CORRIERE DELLA SERA

Per decenni gli Uffizi hanno ospitato nel Corridoio Vasariano la più ricca collezione di opere d’arte create da donne presente in Italia. Si tratta di più di 20 quadri dipinti fra il XVI e il XXI secolo che, nel loro essere opera di donne, non hanno eguali nei più grandi musei del mondo. TIMELESS TRAVELS (pdf)

“Mi sento onorata di svolgere un piccolo ruolo nel dare voce ad ogni artista. In molti casi le loro voci non sono mai state ascoltate prima.” Il redattore capo di Timeless Travels in dialogo con Jane Fortune sul suo obbiettivo di salvare le artiste donne del passato dall’oblio. TIMELESS TRAVELS (pdf)

Dando voce ad artiste storiche, AWA salva e recupera la "metà nascosta" dell'arte di Firenze.

Testo alternativo
Testo alternativo
Testo alternativo
.