Home >> Artiste >> Irene Parenti Duclos
 L'autoritratto meno noto di Duclos, attribuitogli da Giovanna Giusti, agli Uffizi

L'autoritratto meno noto di Duclos, attribuitogli da Giovanna Giusti, agli Uffizi

Irene Parenti Duclos

SHARE
Facebook
Twitter
Questa pittrice e poetessa fiorentina era nota per insegnare ad altre donne. Duclos (1754-1795) ha diverse opere "nascoste" presso le Gallerie degli Uffizi. Due dei suoi autoritratti sono conservati nella collezione delle Gallerie degli Uffizi. La versione più ampiamente riconosciuta è datata 1783 e mostra un elegante Duclos con strumenti di pittura. Un secondo autoritratto meno tradizionale (Inv. 1890, no. 6856) è stato recentemente attribuito a Duclos dall'ex curatrice e studiosa degli Uffizi, Giovanna Giusti. La tela di piccole dimensioni raffigura l'artista nel suo laboratorio, vestita in stile orientale. Nel 1773, Duclos fu incaricato dal Granduca Pietro Leopoldo di creare un ritratto del suo Joseph Hilarius Eckel (nei depositi degli Uffizi). Due anni dopo, il Granduca acquistò la sua copia della Madonna del Sacco di Andrea del Sarto, l'affresco gravemente danneggiato situato nella chiesa di Santa Maria Annunziata a Firenze. Duclos ottenne il titolo di "Accademico Professore" all'Accademia di disegno di Firenze nel 1783, fu anche riconosciuta come membro delle accademie d'arte di Bologna e Roma. Un esponente del circolo letterario, l'Accademia di Acardia, fondata alla fine del 1600.