Un’ardua sfida

L’Ultima Cena di Plautilla Nelli

SHARE
Facebook
Twitter
L’unica Ultima Cena conosciuta dipinta da mano di donna. L’eccezionale dipinto di Plautilla Nelli non a caso fu concepito e creato a Firenze, la città col maggior numero di cenacoli al mondo. Dopo il restauro l’opera monumentale di 7 metri di lunghezza per 2 metri di altezza verrà esposta permanentemente al Museo Nuovo di Santa Maria Novella di fronte ad un dipinto del pittore contemporaneo della Nelli Alessandro Allori, raffigurante la stessa scena. Il quadro della Nelli, dipinto negli anni Sessanta del ‘500, rappresenta un lavoro assolutamente audace per un’artista donna di un’epoca in cui le donne venivano relegate ad adornare le miniature e a meri lavori di decorazione. Dipingendo e firmando quest’opera dalle dimensioni di un affresco, Plautilla Nelli si inserisce nella categoria di pittori come Leonardo da Vinci, Andrea del Sarto e Domenico Ghirlandaio, per i quali la scelta di rappresentare un’ Ultima Cena era un modo di mettere alla prova se stessi e il proprio talento.