Home >> Chi siamo >> I nostri maggiori Sostenitori >> Dr. Jane Fortune

La fondatrice di AWA Dr. Jane Fortune e il Dr. Robert Hesse

Dr. Jane Fortune

SHARE
Facebook
Twitter
La fondatrice e presidente racconta la storia di come è nata AWA.

"Quattordici anni fa, mi capitò di imbattermi in un libro sulla prima pittrice fiorentina, la suora Plautilla Nelli, e quando chiesi di lei ai fiorentini, scoprii che nessuno la conosceva, né il suo lavoro né il suo nome. Mi affascinò e presi l'impegno personale di diventare la sua voce 430 anni dopo, una voce che non aveva mai avuto. Volevo scoprire il lato occulto dell'eredità dimenticata di Firenze e rendere visibili Nelli e altre opere invisibili delle donne. Nel 2006, "Lamentazione Con Santi" di Nelli, sita nel grande refettorio del Museo di San Marco, divenne il primo pezzo restaurato da AWA. Quando scoprimmo Nelli, solo tre delle sue opere erano state autenticate, una delle quali era " Lamentazione Con Santi ", anche se, secondo il Vasari, dipinse in modo prodigioso. Negli ultimi dieci anni AWA ha restaurato altri nove dipinti di Nelli, oltre a nove dei suoi disegni!
In totale le opere di artiste che AWA ha restaurato dal 2006 ad oggi (febbraio 2018, ndr), sono oltre 40!

Nelli ha catturato il cuore e l'anima di chiunque sia coinvolto nel restauro delle sue opere ed è diventata la nostra forza guida. Il verace potere emotivo che dipinge sulla tela ed il suo occhio per il più piccolo dei dettagli sono regali per lo spettatore. La sua mano di pittrice tocca le corde del mio cuore! La decisione di sostenere il restauro di "Lamentazione con Santi" è stato il primo passo nella mia crescente ricerca per proteggere e preservare le opere perdute delle donne. Per fare questo, Bob Hesse (1931-2016) e io abbiamo creato la Advancing Women Artists Foundation, con la missione di riscoprire una parte vitale del dimenticato patrimonio culturale e creativo di Firenze, per identificare, restaurare ed esporre l'arte nascosta delle donne, che stanno sfiorendo nei depositi museali di Firenze. Da allora sono stati identificati duemila lavori nei magazzini dei musei di Firenze. Tanti sono stati trascurati per secoli e hanno bisogno di restauri, e la fondazione è il veicolo attraverso il quale queste opere 'invisibili' possono diventare 'visibili'.

A novembre 2016, mi è stato conferito il più alto onore che la città di Firenze abbia mai conferito a un individuo per il suo contributo alla città, il Fiorino d'Oro, e sono stata nominata cittadino onorario della città. Questo premio è dedicato a tutte le artiste donne che abbiamo scoperto, che non hanno mai avuto una voce e che ora, secoli dopo, finalmente hanno una voce ... la mia e quella di tutte le donne (e uomini) che si dedicano ad AWA.